PROGRAMMA 2015/2016

Il Master Intelligence e Sicurezza dell’Università degli Studi Link Campus University è focalizzato in particolare sulla evoluzione delle minacce (di breve e medio periodo) agli interessi nazionali ed alla sicurezza nazionale. L’analisi delle minacce (e la gestione del rischio ad esse correlate) sarà declinata sia sul piano settoriale (energia, finanza, telecomunicazioni, infrastrutture critiche ecc.) sia sul piano delle aree geopolitiche (con particolare riferimento ai teatri di crisi: Mediterraneo, Golfo, Ucraina, ecc.). I corsi fondamentali della X edizione del Master focalizzano l’attenzione sui seguenti temi:

  • Profili storici e metodologici delle attività di Intelligence; intelligence e metodo scientifico; definizioni operative di interesse nazionale e sicurezza nazionale; il sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica, l’attuazione della legge 124/2007 e successive modificazioni;
  • Profili giuridici delle attività operative di sicurezza e di intelligence (garanzie funzionali, ecc.) e relativa giurisprudenza; i più recenti provvedimenti legislativi in materia di terrorismo; promozione della cultura della sicurezza;
  • Profili generali ed ambiti settoriali dei diversi settori dell’intelligence militare a livello nazionale ed in ambito NATO; elementi di intelligence finanziaria ed azioni di contrasto al riciclaggio; collaborazione tra istituzioni pubbliche ed imprese private nelle politiche di sicurezza nazionale; modelli aziendali di gestione del rischio anche in relazione alle recenti normative nazionali ed europee;
  • Il contesto mondiale e l’evoluzione dei fenomeni di minaccia; competizione per le risorse; tendenze demografiche; sviluppi dei mercati idrici e energetici; i principali conflitti regionali; armi di distruzione di massa, cooperazione internazionale e deterrenza; terrorismo internazionale; criminalità organizzata transnazionale; eversione interna;
  • Teoria e pratica dell’intelligence; ciclo dell’intelligence e processi di analisi; intelligence e decision making; HUMINT, SIGINT, OSINT, MAGINT e TECHINT; elementi di business intelligence, analisi dei contesti operativi; relazioni tra attività di intelligence e polizia di prevenzione;
  • Intelligence e innovazione tecnologica (Scuola di Analisi); attacchi informatici di ultima generazione, evoluzione del dark web, cyber terrorismo, cyber ops e cyberdefence; Internet of Things (IOT); tecniche di analisi quantitativa connesse al trattamento automatico dei dati (open sources, all sources), utilizzo dei Big Data, processi di DataMining, ecc.

Il Master in Intelligence e Sicurezza è articolato in 1500 ore di formazione e rilascia 60 CFU. Il programma, diviso in 4 unità, è così strutturato:

Unit 1

STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA ITALIANO DI INTELLIGENCE (100 ore)

  • Profili storici e metodologici dell’Intelligence. Il sistema di informazioni per la sicurezza della Repubblica
  • Profili giuridici delle attività operative di intelligence e relativa giurisprudenza
  • L’intelligence militare
  • Modelli di security aziendale

Unit 2

IL NUOVO CONTESTO MONDIALE E L’EVOLUZIONE DEI FENOMENI DI MINACCIA (130 ore)

  • La sicurezza in un mondo frammentato
  • Organizzazioni internazionali e sistemi multilaterali di sicurezza: NATO, UN, UE
  • Dilemma della sicurezza (il caso delle armi di distruzione di massa WMD’s)
  • Il terrorismo internazionale
  • Foreign Fighters
  • Criminalità finanziaria
  • Cyberthreat
  • Criminalità organizzata transnazionale
  • L’eversione interna

Unit 3

LE ATTIVITÀ D’INTELLIGENCE (115 ore)

  • Excursus comparativo (Servizi Italiani e Servizi Stranieri). Gli strumenti dell’Intelligence, tecniche di analisi. Business Intelligence
  • Global trends 2035 e scenari (NIC)
  • Flussi informativi ed analisi di contesto
  • Esperienze HUMINT in teatri operativi
  • OSINT
  • Informazione, controinformazione, disinformazione e propaganda
  • Cultura della sicurezza e comunicazione
  • Intelligence failures
  • Gli “skills”: negoziato, comunicazione, briefing, reporting, public speaking, decision making

Unit 4

NUOVE TECNOLOGIE D’INTELLIGENCE E RIVOLUZIONE DIGITALE (40 ore)

  • Intelligence e Innovazione tecnologica
  • Laboratori pratici

LA SCUOLA DI ANALISI

La più rilevante novità della X edizione del Master è la nascita di una Scuola Multidisciplinare di Analisi che si propone di formare una nuova generazione di analisti capaci di misurarsi con le molteplici sfide della complessità, rispondendo così alla crescente e diffusa domanda di sicurezza che proviene dai cittadini, dalle istituzioni e dal mondo delle imprese.

La scuola di analisi si propone di realizzare una stretta collaborazione tra studiosi di scienze sociali e docenti di ingegneria informatica e ITC allo scopo di integrare le tradizionali analisi di intelligence con le nuove opportunità offerte dalla rivoluzione digitale. In questo ambito saranno specificatamente affrontate le nuove sfide tecnologiche connesse alla cyber security ed alla cyber defence: dagli attacchi informatici alle infrastrutture critiche ai rischi connessi al “dark web”, dal cyber terrorismo alle nuove dinamiche della cyber war, dall’uso dei droni alla nuova realtà industriale costituita dal cosiddetto Internet of Things (IOT).

In questo ambito l’attività didattica metterà in evidenza i vantaggi ed i limiti delle tecniche di analisi quantitativa connesse al trattamento automatico delle informazioni open sources e all sources, all’utilizzo dei Big Data nonché ai processi di Data Mining.

TIROCINIO

Il master prevede per i partecipanti lo svolgimento di stage formativi di durata compresa tra le 320 e le 800 ore (2-6 mesi) presso aziende private, enti e aziende di consulenza.

BIBLIOGRAFIA


Nel rispetto della direttiva 2209/136/CE, ti informiamo che il nostro sito utilizza i cookies. Se continui a navigare sul sito, accetti espressamente il loro utilizzo. Per informazioni | Chiudi